In caso di nuova relazione, la ex perde il mantenimento anche se non convive col nuovo partner

Così ha deciso la sezione civile del 12.04.2018 con la quale ha stabilito in via provvisoria che deve essere revocato il contributo di mantenimento al coniuge che nelle more della separazione personale dall’altro ha creato una nuova famiglia di fatto con un nuovo partner pur senza instaurare una stabile convivenza con quest’ultimo, posto che la formazione di una famiglia di fatto costituisce espressione di una scelta di vita esistenziale e consapevole, con assunzione del rischio della cessazione del rapporto, rescindendo ogni collegamento con il tenore ed il modello di vita legati al coniugio e quindi escludendo la solidarietà post- matrimoniale dell’altro coniuge, laddove il dovere di coabitazione ben può essere derogato per accordo tra i coniugi e quindi non si vede perché detta facoltà non debba essere esercitabile anche da parte delle coppie non coniugate.